Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 13 Maggio 2021

54

Nel suo discorso durante l’Ultima Cena, Gesù annuncia il suo addio, ma promette che la tristezza per il distacco terreno da lui si trasformerà in gioia… Le nostre giornate spesso sono segnate dalla tristezza, desideriamo che tutto questo possa modificarsi in gioia ed è proprio la Risurrezione del Signore a rendere possibile questo cambiamento!

Quando riusciamo a credere alla Risurrezione, ma soprattutto quando riusciamo a viverla nella concretezza della nostra quotidianità, essa diventerà la lente attraverso cui vedere la bellezza e la gioia in tutti gli eventi, anche quelli più complicati e dolorosi. Il male e la morte non saranno le ultime parole, se la luce della tua vita è la promessa della Risurrezione, della felicità senza fine con Dio.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 13 Maggio 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 13 Maggio 2021