Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 13 Giugno 2020

143

La parola di un amico del Maestro è semplice, diretta, pulita. Non sono necessari artifici per sedurre, convincere, rafforzare. La parola dell’apostolo è forte della sua stessa verità.

Non c’è bisogno di giurare perché non c’è da chiamare in causa niente e nessuno tranne che la verità dei fatti, la libertà del cuore di chi parla. Mons. Olivares, venerabile vescovo salesiano, diceva: “Dovremo dar conto a Dio di ogni parola di troppo che avremo detto su questa terra”.

Chi mente spesso lo fa per insicurezza, per paura di non esser creduto, cerchiamo in Dio la nostra sicurezza, la nostra credibilità!


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno