Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 12 Maggio 2022

46

- Pubblicità -

Gesù, nel Vangelo di oggi, prepara i suoi ad accogliere lo Spirito Santo nella Pentecoste.

Più leggo questo brano più vengo attratta, quasi rapita dalla parola ACCOGLIENZA. La ritengo oggi più che mai attuale. Viviamo giorni di accoglienza e non sempre siamo preparati ad accogliere.

Accogliere richiede la predisposizione del cuore, richiede il saper allargare le braccia, ma soprattutto per accogliere occorre imparare a fare spazio.

Solo un cuore umile è davvero capace di accogliere.

Questo non deve scoraggiarci, ma nel comprendere che anche quello dell’accoglienza è un processo dobbiamo iniziare a preparare il cuore, svuotarlo dai cattivi pensieri e riempirlo di gioia.

Il fratello che incontriamo e le Spirito Santo che il Signore non smette di effondere su ciascuno di noi non aspettano altro che il nostro cuore accogliente.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

- Pubblicità -

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 12 Maggio 2022
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 12 Maggio 2022