Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 12 Febbraio 2021

53

Dopo l’operazione al cuore di due giorni fa, ecco che oggi Gesù ci fa intuire che probabilmente abbiamo bisogno di un altro intervento chirurgico-spirituale. Infatti siamo spesso come i nostri idoli che hanno bocca e non parlano e hanno orecchi e non odono (cf. Sal 114,5-6). La persona, che nel brano gli conducono, è definita letteralmente un “sordo farfugliante”.

Eccoci qui, siamo proprio noi, chiusi all’ascolto della Parola, alla novità del vangelo, arroccati nelle nostre false sicurezze e vuote certezze, paralizzati dall’orgoglio e dalla superbia, non possiamo che farfugliare discorsi privi di senso con la testimonianza della nostra vita.

E’ arrivato il momento di chiudere le nostre orecchie ai discorsi e alla parole inutili e fuorvianti e ripetere, come Pietro, “Signore, dove andremo, tu solo hai parole di vita eterna” (Gv 6,68). Il Signore ci conceda la grazia di metterci in atteggiamento di ascolto vero della Sua Parola perchè possiamo poi proclamarla con la nostra vita.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno