Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 11 Settembre 2021

74

Il problema non è il fiume che investe la casa, il problema è dove ho costruito la casa. Come mi faccio trovare a quegli eventi che costituiscono quella che si chiama vita. Lascia che tutto ti accada: bellezza e terrore, non farti trovare impreparato.

Cristo non è venuto ad abolire il dolore o la morte, infatti Egli stesso ha sofferto ed è morto. Egli ha dato senso al dolore, alla morte, non si è fermato al Venerdì Santo; ma ci ha donato la Domenica di Resurrezione. Ma per arrivare alla Domenica bisogna passare dal Venerdì e bisogna anche percorrere l’intera settimana per prepararsi.

Questo è il momento favorevole per non farsi “travolgere dal fiume” della vita quando arriverà! Costruisci la tua Fede nella roccia, facendoti guidare affinchè la tua “casa” sia costruita bene e il fiume non la smuova

È un momento di calma o di tempesta? Sto costruendo la mia casa su basi solide?


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 11 Settembre 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 11 Settembre 2021