Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2020

236

Quante volte proclamiamo amore, ma in realtà i nostri gesti dicono altro? Oppure ci professiamo cristiani, ma dalla nostra quotidianità non traspare alcun tipo di amore.
L’amore di cui oggi ci parla Gesù non è teorico, non si disperde nel chiacchiericcio, ma è un amore che si può vedere, toccare, sperimentare con mano. E’ un amore che trasuda della Parola di Dio e che si fa gesto vivo e vero agli occhi di chi ci sta intorno.

Osservare la Parola di Dio vuol dire concretizzare l’amore e solo quando ciò che facciamo è coerente con quella Parola, noi diventiamo il luogo in cui il Signore decide di abitare.
Nessuno abiterebbe in un luogo ostile, le cui caratteristiche, con il tempo, potrebbero generare la morte, così decidiamo di fissare la nostra dimora nei luoghi che ci consentono di vivere e crescere. Signore fa che la nostra vita diventi dimora viva, vera e concreta dell’amore che a parole proclamiamo.


Fonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno