Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 10 Giugno 2020

206

Leggere la Bibbia, la storia della Salvezza, senza pregiudizi ci permette di immaginarla come un la storia di un Dio Padre buono che cresce suo figlio.

Se nell’infanzia è necessario prenderlo per mano, dare regole.. nell’età della giovinezza e della maturità il ‘bambino’ è chiamato a fare tesoro di ogni regola, di ogni castigo, e di iniziare a vivere in pienezza, ad amare, a generare a sua volta.

Questa storia della salvezza si riattua in ogni storia fra Dio e ogni creatura. Diventa fondamentale il passaggio dalla fede bambina (“grazie Dio, scusa Dio, Dio fammi questo favore”) a una fede adulta (che al “grazie e scusa” aggiunge un dialogo aperto e profondo e la ricerca della volontà di Dio in ogni cosa).


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno