Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 1 Gennaio 2021

71

Un ragionamento semplice porta a riconoscere Maria come Madre di Dio: Ella è madre di Gesù ed Egli è Dio… ma i primi padri della Chiesa, con ragione, si chiedevano come potesse una giovane piccola donna, fragile, partorire il Dio creatore “infinito”. Si chiedevano come Maria potesse essere la madre del suo Creatore e per questo hanno cercato di vedere oltre.

La nascita di Gesù, attraverso l’accoglienza di sua Madre, permette di vedere che «l’Eterno entra nel tempo, il Tutto si nasconde nel frammento, Dio assume il volto dell’uomo». Dio si rende accessibile, Egli è l’Emmanuele, il Dio con noi! Come Maria, con tenerezza, siamo chiamati ad ascoltare Dio nella Parola, negli altri e nelle situazioni quotidiane, senza aggredire le Scritture o la vita con eccessivo razionalismo, ma alimentando le domande e “custodendo tutte queste cose meditandole nel nostro cuore”.

BUON ANNO! Che tu possa riconosce il Signore nelle sfumature della tua esistenza, lasciati amare da Lui, affidati: Egli è venuto perché tu “abbia la vita e l’abbia in abbondanza”!


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno