Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 1 Aprile 2022

94

- Pubblicità -

Chissà quante volte anche noi, come gli abitanti di Gerusalemme, ci siamo trovati faccia a faccia con Gesù senza riconoscerlo.
Chissà quante volte lo abbiamo sentito parlare, magari con noi, ed abbiamo ignorato la sua voce.

Ci aspettiamo che Gesù si manifesti con effetti speciali ed invece Lui ama starci accanto con discrezione, si mostra a noi in modo semplice, spesso proprio attraverso le persone che distrattamente incontriamo durante la nostra giornata.

E noi, anziché esercitare gli occhi del cuore a riconoscerlo siamo come coloro che cercano di arrestarlo perché infastiditi dal suo essere, perché non siamo disposti a farci mettere in discussione da Lui, dal Suo annuncio, dalla Sua promessa.

Chiediamo, in questo tempo di Quaresima, la grazia di saper vedere Gesù nel nostro quotidiano e di accogliere ogni sua parola.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 1 Aprile 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 1 Aprile 2022