Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 30 Gennaio 2020

419

Non avere paura di dire ciò che non osi. Non aver paura di dirGli quel che non osi, che tieni chiuso nel tuo cuore. Non temere di alzare gli occhi e affidargli le tue paure, la tua stanchezza, la tua solitudine, quel passo avanti che non riesci proprio a fare, quella fiducia che ti sfugge.

Non v’è nulla di segreto, Lui già sa. È davanti a te e attende solo che tu faccia un passo verso di Lui. Alza gli occhi, guarda la sua Luce. Tu, lampada in mezzo al buio, alzati, apri il cuore e porgigli le mani. Con esse tutto ciò che non può più stare al buio. Cammina verso quella luce, senza fretta, ma salda. Cammina con gli occhi fissi a quello spiraglio luminoso che è il suo volto, cammina portando alla luce quello che nascondi per timore di dire ad alta voce.

Di tutto, non tenere più nulla all’oscuro. Lascia il buio nelle sue mani. Vedi? Non c’è più, solo la Luce resta nelle tue mani custodite dalle sue. Tutto è alla luce, tutto è chiaro e leggero. Ora va’, questa è la misura: l’infinita luminosità del suo amore per te.

Martina Pampagnin

[…] Continua sul sito […]

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

La lampada viene per essere messa sul candelabro. Con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 4, 21-25 In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: “Viene forse la lampada per essere messa sotto il moggio o sotto il letto? O non invece per essere messa sul candelabro? Non vi è infatti nulla di segreto che non debba essere manifestato e nulla di nascosto che non debba essere messo in luce. Se uno ha orecchi per ascoltare, ascolti!”. Diceva loro: “Fate attenzione a quello che ascoltate. Con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi; anzi, vi sarà dato di più. Perchè a chi ha, sarà dato; ma a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha”. Parola del Signore.