Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 3 Aprile 2021

160

Ieri ti ho sentito respirare a fatica, fino alla fine. Domani splenderai di luce viva. Ma oggi non ci sei.

Oggi tutto è fermo. Oggi tutto è vuoto.

Non c’è che questa assoluta impossibilità di espressione, questa lingua annodata, questo cuore attonito. Tutto ti cerca, nulla ti trova. In tutto ti cerco, in nulla ti trovo. Perché oggi non ci sei e io sono solo una bambina, la mia cognizione del tempo si sfrangia nella tua mancanza: manchi un giorno e per me è l’abbandono di una vita intera.

Ma sei andato via per tornare, dovrei saperlo. Dovrei ricordarlo. Dovrei portarlo nel cuore: sei andato via per tornare. Per dimostrare, tornando, l’assurda vertigine della tua assenza.

Verena M.


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Articolo precedenteGiuliva Di Berardino – Commento al Vangelo di sabato 3 Aprile 2021
Articolo successivoFratel Enrico Gonzales – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2021