Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 28 Novembre 2021

205

- Pubblicità -

C’è un tempo – ed è questo – nel quale Dio si fa vicino. Inizia oggi il cammino dell’Avvento: l’attesa della venuta nel mondo del Signore Nostro Gesù Cristo.

Il Vangelo ce lo ricorda con immagine catastrofiche, quasi da fine del mondo, ma si tratta di un genere letterario: quello apocalittico, che ha l’obiettivo non di spaventarci ma di scuoterci da quel torpore che rischia di avvolgere le nostre esistenze.

Cerchiamo allora di guardare bene nel nostro cuore per capire ciò che ci appesantisce e di trovare ogni giorno un tempo, anche piccolo, di silenzio e di intimità con il Signore per prepararci ad accoglierlo.

Anna Laura Lucchi Filippo Zalambani


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

- Pubblicità -

Articolo precedentep. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2021
Articolo successivop. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2021