Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 28 Marzo 2021

18

Il conto alla rovescia è finito: Gesù entra a Gerusalemme per l’ultimo atto della sua vita terrena. Il suo ingresso non è certo come ci attenderemmo quello di un sovrano di ieri o di un carismatico leader politico di oggi.

Gesù è un modello diverso: la sua gloria è l’umiltà, la sua potenza è l’amore, il suo dominio è il servizio.

In fondo anche questo atteggiamento ha una sua attrattiva e molti sono con Gesù in questo ingresso nella città Santa ma poi fino a che punto siamo disposti a seguirlo ed imitarlo? Entriamo nella Settimana Santa, chiedendo la grazia di rimanere con lui fino alla fine.

Anna Laura Lucchi Filippo Zalambani


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Articolo precedentedon Fulvio Capitani – Commento al Vangelo del 28 Marzo 2021
Articolo successivodon Tomasz Korszun – Commento al Vangelo di oggi – 28 Marzo 2021