Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 26 Febbraio 2020

175

Tutta la nostra vita è inondata di grazia come una pioggia continua. Il problema è che teniamo spesso l’ombrello aperto per non bagnarci. Inizia oggi un tempo in cui ci viene proposto di ritornare al Padre, di ritornare a vivere da Figli che di fronte all’amore non fanno altro che allargare le braccia.

Il Signore ci dice che ora è il momento favorevole per tornare da Lui: non c’è tempo da perdere per chi desidera la salvezza. Il punto è proprio questo: cosa stiamo desiderando, cercando? Ci viene detto di fare attenzione: molti fanno tanti gesti solamente per ricevere ammirazione, solo per essere guardati. Così finiranno per accontentarsi di una piccola ricompensa, l’effimera approvazione degli uomini che presto svanirà.

Una ricompensa più grande è invece pensata per chi cerca prima di tutto lo sguardo del Padre e chiede libertà del cuore in ogni cosa che fa. Il rapporto con Dio ci apre alla pienezza, perché con lo sguardo fisso sul suo possiamo davvero essere liberi. Immaginiamo la libertà di scegliere di fare un gesto, una rinuncia, una preghiera solamente per stare di più con Lui e non per altro. Immaginiamo la libertà di vivere accogliendo quello che ci viene donato ogni giorno e non fare altro che provare a ridonare qualcosa ad altri. Immaginiamo la libertà di vivere da Figli di un Dio che si è fatto uomo per renderci liberi ed è risorto per salvarci davvero.

Pietre Vive (Roma)

[…] Continua sul sito […]

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
Dal Vangelo secondo Matteo Mt 6,1-6.16-18 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli. Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un’aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà». Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.