Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 25 Giugno 2019 – Mt 7, 6.12-14

20

Le perle ai porci… Oggi ci troviamo dinnanzi ad uno dei più difficili discernimenti: come evitare di donarci eccessivamente? Come non cadere nella carità indiscreta? Forse la risposta a tale quesito è negli occhi e nella storia del mio interlocutore.

Potremmo partire col farci una buona domanda: “di quanto amore, di quanta verità, di quanto vita il mio interlocutore è capace?”. Talvolta le persone che incontriamo sono come dei bambini denutriti: troppo cibo rischia di ucciderli, hanno bisogno di digerire lentamente l’amore che gli stiamo offrendo. In altre occasioni potrebbero sentirsi caricati di pesi eccessivi, scagliandosi contro coloro che glieli hanno imposti!

Siamo oggi invitati a seguire l’esempio dei profeti, ad amare per primi, cercando di consegnare all’altro ciò che noi desidereremmo ricevere, ma prestando particolarmente attenzione a come lui può accoglierlo!

L’amore è sempre personale e non può essere donato all’ingrosso… deve essere tagliato su misura. La vita è sempre particolare e piena di sfumature, non può essere banalizzata. Solo ciò che è bello per sua natura è anche unico e irripetibile.

Passare per la porta stretta significa allora abbandonare la tentazione delle cose fatte in serie per entrare nella dura e bellissima esperienza dell’essere artigiani dell’amore. E come artisti saremo chiamati a dar vita a ciò che plasmiamo ed allo stesso tempo riceveremo da quell’opera d’arte una vitalità nuova ed irripetibile.

Narciso Sunda SJ

[…] Continua sul sito […]

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 7, 6.12-14

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.
Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti.
Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».

Parola del Signore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.