Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 21 Aprile 2021

117

Donami, Signore, di credere ogni giorno nella tua promessa di vita. Che il profumo del pane accompagni i miei passi e il suono dell’acqua e del vino versati per me diano ritmo alla mia quotidianità. Che il suono del pane croccante, appena sfornato, spezzato e condiviso diventi il mio modo di agire la vita. Quando i miei occhi non vedono, siano i profumi e i suoni di cui mi parli ad accompagnare ogni mio gesto.

Quando mi sembrerà di perdere tutto, di essere vaso vuoto, ricordami che nulla che sia per me mi verrà mai tolto e che ciò che perdo oggi è per avere il meglio domani. Insegna ai miei occhi a riconoscere la vita anche dove sembra che non ci sia, a credere anche quando sembra impossibile perché tutto è contro.

Fa’ che il mio cuore non dimentichi mai che questa è tuo desiderio per me: che io stia bene sempre, senza fame, senza sete, eternamente ricolma della tua vita luminosa e piena.

Martina Pampagnin


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Articolo precedentedon Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 21 Aprile 2021
Articolo successivodon Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2021