Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 20 Luglio 2021

27

A volte ci capita di incontrare persone con le quali fin da subito si crea un’intesa, un feeling inspiegabile che ci rende vicini anche se apparentemente lontani. A volte sono persone che passano nella nostra vita per poco tempo, e chissà se le rivedremo; altre volte condividono con noi una parte di strada più lunga; altre volte tutta la vita. Ci sembra di non avere niente in comune, eppure c’è qualcosa che ci lega, che ci fa sentire come fossimo fratelli e sorelle; la loro vicinanza e presenza nella nostra vita ci dà gioia e ci sentiamo di “appartenere” loro. Com’è possibile?

Quel qualcosa che ci fa sentire vicini, sempre in comunione anche quando siamo lontani, è il dono dell’amore. Ci assomigliamo come fratelli e sorelle. Siamo amati, dallo stesso Dio che ci chiama uno per uno per nome, che ci invia a portare il suo amore agli altri, che ci dona di condividere la buona notizia dell’amore per la pienezza delle nostre esistenze.

Può capitare che in alcune circostanze i legami familiari possano lasciarci un amaro in bocca di estraneità, solitudine, spaesamento. E allora ci chiediamo anche noi come Gesù: “Chi è nostra madre, chi sono i nostri fratelli, a chi apparteniamo?”. Non abbattiamoci, ma continuiamo a radicarci nell’amore di Cristo che è quel vincolo vitale per gustare la vita vera. Poi, quanto deboli sono i legami di sangue di fronte all’unico legame d’amore puro, totale e gratuito che ci viene donato dal Padre di tutti gli uomini e di tutte le donne! Quale grande famiglia in Cristo possiamo essere se tra noi ci scambiamo briciole dell’amore che Lui ci ha dato per primo!

Scopriremo che per quanto i tratti dei nostri volti siano diversi, saremo accomunati dalle stesse linee dolci dei sorrisi e, nei momenti difficili, dalle stesse linee curve delle lacrime. In Cristo, il nostro bisogno di appartenenza è compiuto, il nostro bisogno di riconoscerci amati e condividerlo con gli altri, generando altra vita proprio grazie a questo scambio, si realizza nella grande famiglia di Dio.

Ilaria De Lillo


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Articolo precedentedon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 20 Luglio 2021
Articolo successivoPer la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 20 Luglio 2021