Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 20 Dicembre 2020

97

Una giovane donna, Myriam di Nazareth, come te.

Le abitudini quotidiane, il futuro scontato, eppure quanti desideri di vita, di relazioni, di gioia… Certo è solo quello che stai vivendo, magari anche bello, ma scontato, in bianco e nero, e forse dove non ci credi più… Eppure dove ti sembra impossibile, puoi cogliere una novità.

Puoi dare colore alla vita, alla tua, a quella degli altri. Ci vuole tempo, esercizio, ma forse questo è il momento per iniziare ad esercitarsi. Puoi colorare solo se ti se ti lasci colorare e ti permetti di scoprire che anche tu così sai colorare. Dipingi solo con i “colori” che vedi! Una parola Altra che t’incontra, ti spinge, ti rilancia, ti apre nuovi orizzonti. È tutta per te; e se sarà per te, così sarà per gli altri. È un dono, un regalo, una grazia!

Hai oggi (sì, proprio in questo tempo così strano!) la possibilità di gioire, rallegrarti di quello che sei, di quello che puoi diventare. La bussola sarà quella gioia profonda che senti, ti riempie, è tua ma non in maniera esclusiva, la gioia si riceve, nasce dal cuore e non si può, non si riesce rinchiuderla.

“Rallegrati, gioisci Myriam di Nazareth”. “Rallegrati tu che stai ascoltando questo annuncio”. È vita per te; è gioia profonda, duratura, capace di accogliere i tuoi limiti e nel contempo di dare spazio ai tuoi sogni, che nel tempo si trasformano in desideri per diventare realtà.

È la tua casa, la tua camera, dove oggi vivi gran parte del tuo tempo (come Myriam di Nazareth), sarà abitata, colorata con quei colori (relazioni, impegni, movimenti del cuore) che possono cominciare a trovare una nuova armonia; colori che non stonano tra di loro, ma nella loro diversità trovano la possibilità d’incontrarsi e di dipingere il quadro più bello possibile, quello della tua vita.

Loris Piorar SJ


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato