Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 19 Gennaio 2021

125

Ci sono abitudini, consuetudini che con il tempo si trasformano in leggi, a volte non scritte, che fissano le situazioni in un immobilismo privo di umanità e non permettono di comprendere il vero significato di tutti i gesti. Dentro il no di un genitore, il bambino deve comprendere che c’è un amore e un disegno più grande, che dà un significato a quel no detto sulla singola cosa.

Gesù, sostenuto dall’Amore del Padre, illuminato da questa relazione di vero Amore, tante volte dice che non è venuto ad abolire la Legge, ma a darle compimento, a ridarle il significato perduto ricentrandola sull’uomo e sull’Amore di Dio. Gesù sottolinea come la Legge non deve essere un fardello pesante, ma un giogo leggero, un aiuto che ci guidi nei passi verso la vita.

Il sabato è giorno di festa, di incontro con Dio e Dio in quel giorno contempla la bellezza dell’uomo che ha creato e della creazione tutta. Ogni cosa creata da Dio, deve aiutarci a contemplare la bellezza e l’Amore di Dio. Ogni cosa è a servizio dell’uomo e non il contrario, perché Dio ama l’uomo e pone al centro di ogni cosa l’Amore, che dà il giusto senso e significato.

Solo se siamo centrati sull’Amore, possiamo vivere ogni cosa come Dio l’ha pensata e creata per noi e la legge sarà al servizio dell’uomo, una luce ed un aiuto per comprendere e vivere l’Amore.

Chiara Selvatici


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato