Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 18 Marzo 2022

119

- Pubblicità -

Come se la violenza fosse una soluzione. Come se togliere di mezzo la minaccia dell’altro, la sua voce, la sua presenza, bastasse a conquistarci una briciola di pace vera.

Il vangelo non incontra solo entusiasmi. Incontra le resistenze interessate di chi pretende poter godere i benefici dei figli senza vivere da fratelli. La buona notizia scivola tra le mani di chi cerca altro, ma nel cadere può incontrare altre mani che aspettano e sperano proprio lei.

L’avventura fragilissima di un popolo di piccoli che accolgono la pietra scartata dai grandi, la parola spezzata per la fame di chi ha il coraggio di riconoscere il vero pane. Una meraviglia ancora possibile, anche per me.

Matteo Suffritti SJ


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

- Pubblicità -

Articolo precedenteFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 18 Marzo 2022
Articolo successivodon Mattia – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2022