Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 13 Dicembre 2020

74

Dio stesso sta gridando, nei deserti del quotidiano, di smetterla di complicare le cose: siamo voce di ciò che voce non ha, ascoltiamoci.

Come il raggio di luce mostra il sole anche quando non lo si vede, c’è una chiamata che appartiene ad ogni essere umano, a me, a te e a chi vogliamo ricordarlo…il silenzio è sacro solo se è ascolto: non siamo fatti per reprimere e tacere ma per testimoniare.

Cosa? Chi? Come?

Non possiamo conoscere le risposte se non tornando in mezzo, con umiltà e raccontando con la nostra vita, lasciandoci interrogare, confessando, non negando, quello che troviamo e quello che proviamo.

Rete Loyola (Bologna)


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato