Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 11 Luglio 2021

68

Inviami, Signore, e ricordami sempre che nelle mie mani c’è il tuo potere: il potere su ciò che è impuro, su ciò che invece di tenere insieme divide, su tutto quello che allontana, separa, spezza. Perché non è importante portare con noi tante cose, non è importante caricarci di piccole cose che fanno peso e non portano vita… Non è importante perché della vita ti preoccupi tu: nulla mi manca, nelle tue mani. Non serve che io accumuli, metta da parte, trascini dietro pesi o fatiche: in te sono piena e completa, tutto è in me, tua creatura amata. Tienimi nelle tue mani, tieni insieme tutte le mie parti e fammi una, tutta tua.

Così, allora, entro nelle case dei cuori di chi incontro e tento di rimanervi con grazia e sapienza, cercando di somigliarti, facendo del mio cuore il tramite del tuo amore, del servizio delle mie mani lo strumento della tua volontà. È vivendo in te che posso portar vita, è amata da te che posso amare.

Verena M.


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Articolo precedentedon Gio Bianco – Commento al Vangelo del 11 Luglio 2021
Articolo successivoPer la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 11 Luglio 2021