Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 11 Giugno 2021

24

Sono qui, davanti alla croce. È caldo, il cielo è grigio, l’aria pesante. Ho la nausea davanti a te, che ho perso. Sento strappato via un pezzo di me, un pezzo fondamentale. E ne soffro tutto il dolore.

Arrivano i soldati, eseguono freddamente gli ordini. Solamente per preservare le apparenze del sabato. Ma a te decidono di trafiggere il costato.

Sangue rosso intenso, poi acqua. Dentro di me tutto si ferma, rimango attonito davanti a un abisso di mistero. Il dolore è ancora lì, ma non soffro più come prima. Prevale lo sbigottimento. Non posso che stare in silenzio. Ora mi sembra finalmente di vedere.

Ettore Di Micco


Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

Articolo precedentedon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 11 Giugno 2021
Articolo successivoPer la Famiglia – Breve commento al Vangelo di oggi, 11 Giugno 2021