Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 1 Aprile 2020 – Gv 8, 31-42

169

Nel silenzio di questi giorni, la tua Parola sia per noi voce che squassa i cuori. Sia lama che divide Verità da verità. Sia chiave per aprire le porte del nostro cuore alla vita da figli tuoi. La tua Parola in questo tempo sia per noi costante ritmo di cammino verso la vita libera da altri padri, da altri dei.

Come una lente, ci permetta di guardare a fondo e più in là di dove siamo soliti fermare il nostro sguardo. I nostri cuori siano terreno fertile e accogliente della tua voce ed essa sia bussola di libertà. Spartiacque tra l’essere figli tuoi e l’essere schiavi. Tra Libertà e libertà, tra Verità e verità, tra Amore e amore.

La tua parola nella difficoltà del silenzio possa rivelarsi guida che si incammina verso noi e con noi percorre la strada verso la Libertà.

Martina Pampagnin


Fonte