Gesuiti – Commento al Vangelo del 21 Maggio 2019 –  Gv 14, 27-31a

667

Limitata nel tempo, espressione di supremazia e sottomissione, intervallo tra una guerra ed un’altra, imposta da chi ha forza e tollerata da chi è debole; non è di questa pace che parla Gesù.

Distacco dalle cose, atarassia dell’animo, indifferenza, disinformazione; non è di questa pace che parla Gesù.

Rassegnazione, accettazione per timore delle conseguenze, tiepidezza rispetto alle vicende; neanche questa è la pace di cui parla Gesù.

Quando qualcuno che ci ama ci guarda compiaciuto proviamo la pace di cui Gesù parla; quando davanti al mare o su un monte alto è possibile osservare gli uccelli che volano a stormi o il vento che trasporta le nuvole si può scorgere la pace di cui parla Gesù: luogo di vita, frutto d’amore e perdono, la pace che dona Cristo non toglie il dolore e non cancella la passione per la vita, piuttosto dà a questi ordine e significato.

Tutto nasce dall’amore tra padre e figlio, dalla consapevolezza della propria essenza di figli amati, chiamati a divenire sostanza di paternità. La pace entra a far parte d’ogni azione e reazione, diviene presupposto e realizzazione di dignità e fraternità.

Mounira Abdelhamid Serra

[…] Continua sul sito […]

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.[/box]

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Vi do la mia pace.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 14, 27-31a

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi.
Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate.
Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il prìncipe del mondo; contro di me non può nulla, ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]