Home / Vangelo del Giorno / Gesuiti – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2019 – Mt 5, 43-48

Gesuiti – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2019 – Mt 5, 43-48

“Amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano” è una citazione famosa, usata e abusata. Oggi, nella nostra preghiera siamo chiamati a renderla viva e operante dentro di noi, fonte di ispirazione e di scelta. Gesù ci provoca attraverso due paragoni: con i pubblicani e i pagani. Attenzione: il suo modo di paragonare non intende giudicare o abbassare pubblicani e pagani; Gesù si rivolge a noi per interpellarci. Ci parla di quella che oggi noi chiamiamo la “differenza cristiana”, quel magis, quell’oltre che l’amico/a di Gesù desidera vivere perché si è sentito/a amato/a e vuole a sua volta vivere come Gesù.

La “differenza cristiana” non giudica chi non la vive ma nello stesso tempo è una gioia per chi la comprende e la sente nel cuore: è la perla preziosa, il tesoro nel campo, il regno di Dio, il piccolo seme che cresce. Il termine di paragone ultimo è il Padre al quale ogni giorno alziamo gli occhi per incontrarne lo sguardo di forza, di vita e di amore: il Padre è completo (questo il senso di “perfetto”) perché ama e basta e ama tutti; noi non siamo completi ma ci lasciamo riempire, completare giorno per giorno, lasciandoci liberare il cuore dall’amore vissuto veramente.

Andrea Piccolo SJ

[…]
Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.
Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato secondo il metodo della spiritualità ignaziana, disponibile anche tramite la loro newsletter quotidiana.

Mt 5, 43-48
Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.
Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani?
Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

VEDI ANCHE

Paolo Curtaz – Commento al Vangelo del 22 Maggio 2019 – Gv 15, 1-8

Oggi il Signore ci offre due semplici idee, due immagini molto forti. La prima è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.