Gesuiti – Commento al Vangelo del 15 Novembre 2018

104

Vai a capire il come, il dove, il quando del regno di Dio… E chi ascolta questo Gesù che continuamente ne parla, vuole sapere, vuole “com-prendere”. Per non lasciarsi sorprendere, per poter – forse – prepararsi per tempo. E invece la risposta di Gesù è come al solito spiazzante. Niente grandi segni, niente eventi strabilianti che colpiscano. E fin qui, forse, noi come i suoi ascoltatori di allora, potremmo anche ormai essere abituati ai suoi criteri.

Ciò che veramente spiazza è l’affermazione che “il Regno di Dio è in mezzo a voi”. Cosa vorrà mai dire questo Gesù? Il Regno di Dio non è qualcosa di fisico, ma una presenza, anzi “la” presenza di Gesù, la sua modalità di rapportarsi con il male, con la mancanza.

Inutile cercare di capire in astratto quando (e forse cosa) è il regno di Dio. Meglio guardare e seguire colui che ne è la realizzazione e che chiama a fare rivivere questo regno proprio nelle relazioni che vengono sanate. Forse anche per noi, oggi, far “apparire” il regno di Dio vuol proprio dire vivere da suoi discepoli verso il mondo che ci circonda.

Lino Dan SJ

Immagino

Provo a visualizzare la scena, il luogo in cui avviene, i personaggi principali, le parole che si scambiano, il tono delle voci, i gesti. E lascio affiorare il mio sentire, senza censure, senza giudizi.

Rifletto sulle domande

  • Dove ti senti chiamato a portare Dio, oggi?
  • Quando ti è sembrato di vivere già nel regno di Dio, esattamente dov’eri?
  • Cosa ti impedisce di sentire come regno di Dio la tua quotidianità?

Ringrazio

Come un amico fa con un amico, parlo con il Signore su ciò che sto ricevendo da lui oggi…
Recito un “Padre nostro” per congedarmi e uscire dalla preghiera.

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato secondo il metodo della spiritualità ignaziana, disponibile anche tramite la loro newsletter quotidiana.[/box]

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Lc 17, 20-25
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, i farisei domandarono a Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”. Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!».
Disse poi ai discepoli: «Verranno giorni in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell’uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: “Eccolo là”, oppure: “Eccolo qui”; non andateci, non seguiteli. Perché come la folgore, guizzando, brilla da un capo all’altro del cielo, così sarà il Figlio dell’uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga rifiutato da questa generazione».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Fonte: LaSacraBibbia.net

[/box]

Articolo precedentedon Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 15 Novembre 2018
Articolo successivoContemplare il Vangelo di oggi – 15 Novembre 2018 – Lc 17, 20-25