Gesuiti – Commento al Vangelo del 15 Febbraio 2019

41

Aprire gli orecchi, sciogliere la lingua, ovvero rendere l’uomo uditore della Parola, messaggero che possa proclamare la propria fede: questo è il compito di Gesù contemplato nella missione che il Padre gli ha conferito. Una missione che non ha confini, non ha limiti di etnia e di luogo.

Di fronte alla richiesta delle persone che gli portano il sordomuto, Gesù non può tirarsi indietro. Ma il gesto viene compiuto in disparte, lontano dalla folla, perché non venga interpretato in maniere che poco o nulla hanno a che vedere con la volontà di Gesù. Niente protagonismo, anzi, Gesù chiede il silenzio, ovviamente non rispettato.

Ed è molto interessante, inoltre, la materialità con cui Gesù compie il gesto: la saliva, il tocco, il sospiro, l’invocazione. Per guarire l’uomo, il Figlio dell’Uomo sceglie modalità prettamente umane, materiali. Quasi a significare che sono i gesti davvero umani, materiali, che denotano la partecipazione vera di chi si prende cura, quelli che veramente curano, sanano, fanno rivivere la possibilità di essere veramente sé stessi, in pienezza.

Lino Dan SJ

[…]

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.
Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato secondo il metodo della spiritualità ignaziana, disponibile anche tramite la loro newsletter quotidiana.[/box]

Mc 7, 31-37
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù, uscito dalla regione di Tiro, passando per Sidòne, venne verso il mare di Galilea in pieno territorio della Decàpoli.
Gli portarono un sordomuto e lo pregarono di imporgli la mano. Lo prese in disparte, lontano dalla folla, gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; guardando quindi verso il cielo, emise un sospiro e gli disse: «Effatà», cioè: «Apriti!». E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente.
E comandò loro di non dirlo a nessuno. Ma più egli lo proibiva, più essi lo proclamavano e, pieni di stupore, dicevano: «Ha fatto bene ogni cosa: fa udire i sordi e fa parlare i muti!».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.