fra Stefano M. Bordignon – Commento al Vangelo del 4 Giugno 2022

95

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di Sabato 4 Giugno 2022 – VII Settimana di Pasqua

Se voglio che egli rimanga finché io venga, a te che importa? Tu seguimi. Una affermazione davvero enigmatica, e probabilmente viene voglia anche a noi sciogliere questo enigma e di cercare di capire il senso nascosto di questa frase. Ma probabilmente noi non dovremmo concentrarci tanto sulla prima parte di questo discorso, dove Gesù dice: se voglio che egli rimanga finché io venga, ma sulla seconda parte, dove Gesù dice: a te che importa? Seguimi.

Ci sono persone che dedicano tutta la loro vita ad approfondire parola per parola tutti i passi del vangelo, ed è una bellissima cosa, se questa è la loro vocazione la seguano pure, ma a noi quanto gioverebbe passare le giornate in biblioteca a studiare la bibbia cercando di scioglierne tutti gli enigmi? A volte è più saggio lasciar perdere gli enigmi, e seguire Gesù per le strade del mondo.

E sembra proprio questo, quello che Gesù vuole dire a Pietro e a noi: non perdere tempo a cercare di capire cose che non giovano alla tua missione, e non far paragoni tra la tua vocazione e quella degli altri. Non invidiare e non cercare di imitare la vocazione degli altri, ognuno ha il suo percorso. A te che importa, tu seguimi.

Così noi volgiamo seguire Gesù dove siamo chiamati a vivere, con gioia e libertà.

Fonte: il canale YOUTUBE di fra Stefano


Articolo precedentePaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 4 Giugno 2022
Articolo successivop. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 4 Giugno 2022