fra Mario e fra Marin Berišić – Commento al Vangelo del 25 Ottobre 2019

264

“In quel tempo, Gesù diceva alle folle: «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: “Arriva la pioggia”, e così accade. E quando soffia lo scirocco, dite: “Farà caldo”, e così accade. Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo?”

Oggi non ci stupiscono delle previsioni del tempo. Ci sembra una cosa ovvia sapere e prevedere come farà il tempo. Infatti il sapere del mondo non ci porta immediatamente al sapere del Vangelo. Il vero sapere è riconoscere i segni dei tempi di Dio, ciò che ha operato, che opera e ciò che opererà nella storia dell’umanità, ma anche di ciascuno. Perché lui non smette mai a donarci, a stupirci con i suoi segni d’amore. Dipende anche da noi se vogliamo girare la pagina e lasciarci stupire da Lui o vogliamo continuare a guardare in cielo e dire: “arriva la pioggia” senza entrare in profondità del nostro cuore per lasciargli lo spazio perché ci stupisca. Passare da un’interpretazione della realtà a viverla è ciò che richiede pazienza e continuo supplico della grazia del Signore che ci faccia abitare la realtà, con tutto ciò che c’è dentro, con le luci e le ombre. Non dobbiamo spaventarci perché sappiamo di avere un Padre che ci ama, a tal punto di dare il suo unico Figlio per noi. Il segno dell’ amore per eccellenza.

Siamo spesso ipocriti, fingiamo di non vedere tutta la bellezza dei segni che ci circondano perché il cuore riempiamo di tante informazioni inutili, di tante cose, cercando di chiudere il vuoto dentro cuore. Questo ci chiude davanti a Dio e agli altri. Tante volte sembra che proprio non desideriamo uscirne fuori, ci fa “comodo” essere così.

Proviamo oggi di guardare in cielo, non prevedere come farà il tempo, ma di rivolgere una preghiera del cuore al Padre che ci ascolta.

Fra Marin Berišić

VERSIONE CROATA

“U ono vrijeme: Reče Isus mnoštvu: »Kad opazite da se oblak diže na zapadu, odmah kažete: ‘Kiša će!’ I bude tako. Kad zapuše južnjak, kažete: ‘Bit će vrućine!’ I bude. Licemjeri! Lice zemlje i neba umijete rasuditi, kako onda ovo vrijeme ne rasuđujete?”

Danas nas ne iznenađuje vremenska prognoza. Čini nam se očitim da znamo i predvidjeti kakvo će vrijeme biti. U stvari, znanje o svijetu ne vodi nas odmah do poznavanja Evanđelja. Istinsko znanje je prepoznati znakove vremena Božjeg. Što je učinio, što čini i što će učinitii u povijesti čovječanstva, ali i svakom od nas. Jer nam nikad ne prestaje davati, iznenađivati svojim znakovima ljubavi. To ovisi i o nama želimo li okrenuti novu stranicu i prepustiti se zadivljenosti njemu ili želimo nastaviti gledati u nebo i reći: “kiša će”, ne ulazeći u dubinu našega srca i ostavljajući prostor da nas zadivi. Prelazak s interpretacije stvarnosti na življenje ono je što traži strpljenje i neprestano moljenje Gospodinove milosti kako bismo mogli živjeti u realnosti, sa svime što je unutra, sa svjetlima i sjenama. Ne smijemo se bojati jer znamo da imamo Oca koji nas toliko voli da nam daje svoga jedinog Sina. Znak savršene ljubavi.

Često smo licemjeri, pretvaramo se da ne vidimo svu ljepotu znakova koji nas okružuju jer srce ispunjavamo toliko beskorisnim informacijama, s toliko stvari, pokušavajući zatvoriti prazninu u srcu. To nas odavaja od Boga i od drugih. Mnogo se puta čini da zapravo ne želimo izaći iz te situacije jer nam je “dobro” biti tako.

Pokušajmo danas pogledati u nebo, ne da bismo predvidjeti kakvo će vrijeme biti, nego uputimo molitvu iz srca Ocu koji nas sluša.

Fra Marin Berišić

Commento a cura di fra Mario e fra Marin Berišić OFMCap

Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo?

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 12, 54-59
 
In quel tempo, Gesù diceva alle folle:
 
«Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: “Arriva la pioggia”, e così accade. E quando soffia lo scirocco, dite: “Farà caldo”, e così accade. Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? E perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto?
 
Quando vai con il tuo avversario davanti al magistrato, lungo la strada cerca di trovare un accordo con lui, per evitare che ti trascini davanti al giudice e il giudice ti consegni all’esattore dei debiti e costui ti getti in prigione. Io ti dico: non uscirai di là finché non avrai pagato fino all’ultimo spicciolo».

Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.