fra Marin Berišić – Commento al Vangelo del 9 Gennaio 2020

711

“Gesù subito costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, a Betsàida, finché non avesse congedato la folla.” Raramente succede che Gesù costringe i discepoli di fare una cosa.

Li costringe di andare sulla barca, di prendere il tempo per loro, li costringe a staccare. Noi quasi mai pensiamo che Gesù non vuole gli eroismi da noi. Noi piuttosto pensiamo con una modalità aziendale, ricevo quanto faccio. Pensiamo così anche facendo del bene. Lui con questa costrizione vuole il nostro bene, e ci vuole insegnare il vero modo di pensare! Lui non lo dice solo per dirlo, ma lo mostra: “Quando li ebbe congedati, andò sul monte a pregare”.

Anche lui prende il tempo per sé, anche Lui si stacca per andare al vero senso della sua esistenza, cioè la relazione con Padre! Non dobbiamo dare per scontato la preghiera, ce lo fa vedere il nostro Maestro. Non sappiamo cosa si sono detti, forse c’era grande silenzio. Il silenzio non deve spaventarci poiché è il luogo della Sua rivelazione.

Quando impariamo stare nel silenzio è il segno che stiamo imparando ad ascoltare. La preghiera è un luogo da abitare, chiedere ma non pretendere. La preghiera è la possibilità di immergersi in Qualcuno che ti trascende. In quel Qulcuno che è il vero senso della nostra vita!


Videro Gesù camminare sul mare.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 6, 45-52 [Dopo che i cinquemila uomini furono saziati], Gesù subito costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, a Betsàida, finché non avesse congedato la folla. Quando li ebbe congedati, andò sul monte a pregare. Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli, da solo, a terra. Vedendoli però affaticati nel remare, perché avevano il vento contrario, sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli. Essi, vedendolo camminare sul mare, pensarono: «È un fantasma!», e si misero a gridare, perché tutti lo avevano visto e ne erano rimasti sconvolti. Ma egli subito parlò loro e disse: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». E salì sulla barca con loro e il vento cessò. E dentro di sé erano fortemente meravigliati, perché non avevano compreso il fatto dei pani: il loro cuore era indurito. Parola del Signore