fra Marin Berišić – Commento al Vangelo del 8 Febbraio 2020

603

“In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato.” È bellissima questa frase che ci indica come dovrebbe essere la nostra preghiera. Qua si vede una grande consegna degli apostoli, riferiscono tutto ciò che porta la loro vita, la loro esistenza, la loro storia.

La preghiera è proprio quel luogo dove portiamo tutta la nostra storia. È tanto vero che Dio la conosce sin dall’inizio, ma gli piace sentire il racconto della nostra storia, da noi. Spesso siamo presi da tante cose da fare, non riusciamo ad avere un momento per noi, un momento di silenzio, un momento senza tante voci, un momento tra TE e LUI.

La preghiera è quel luogo dove si scopre di non essere soli in questa avventura, in questa nostra storia. La preghiera non è un bastone magico, ma è un continuo stare con Colui che ci ama. La preghiera non cambia la nostra vita, ma cambia noi! “. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’.” Gesù non desidera solo il nostro parlare a lui, lui desidera ognuno di noi con la propria storia. A lui non stanno al cuore ciò che abbiamo fatto o ciò che abbiamo insegnato, a lui importi tu!

L’incontro con lui è sempre un modo di riposo è sempre un modo di provare la pace. È tanto vero che anche spesso non sentiamo niente nella preghiera, sentiamo l’aridità. Però nella preghiera non conta ciò che sentiamo, ma conta il suo amore, lo stare, che non manca mai. Dio svuota se stesso e scende qua giù fino a noi per essere vuoto del nostro vuoto e così riempirci della sua pienezza. Essere guardati da lui e profondamente amati ci dà un senso inspiegabile di pace e di forza per andare avanti.

Andare oltre da ciò che sentiamo si può solamente guardando Lui.


Erano come pecore che non hanno pastore.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 6, 30-34 In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose. Parola del Signore