“Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” Sembra la frase che sta nel cuore di tutti. Sembra la frase che ha accompagnato la nostra quaresima. E pure la stessa frase Gesù pronunciò sulla croce. Quanto grande è la sua umanità. Proprio ci capisce pienamente come ci sentiamo. Prova gli stessi sentimenti! Grida a Dio, grida a suo Padre! Non ha sentito nessuna risposta, non è sceso dalla croce. Dio Padre l’ha chiesto tu credi in me?

Gesù ha fatto fino alla fine la sua volontà. Ciascuno di noi deve rispondere alla stessa domanda: tu credi in me?
Dio la storia di Gesù, quella storia che non è andata bene. L’innocente appeso sulla croce! Proprio di quella storia Dio ha fatto la storia della salvezza. Non credo che non gli è possibile anche della storia che viviamo, non credo che non sia capace a farlo anche per noi!

Desidero per tutti voi che entriate nella profondità del mistero in questa settimana santa. Forse non è possibile essere presente nelle celebrazioni eucaristiche, ma possiamo mostrare la nostra fede, anche a casa. Ovunque! Vi auguro di fare l’esperienza della Risurrezione di Cristo, e non solo sua, ma anche vostra.
Coraggio!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno