fra Marin Berišić – Commento al Vangelo del 26 Marzo 2020 – Gv 5, 31-38

4

Tutto ciò che dice Gesù a noi è per un motivo: “ma vi dico queste cose perché siate salvati:” Pensiamo poco alla nostra salvezza, pensiamo poco alla salvezza delle anime.

Siamo immersi nei nostri problemi, siamo immersi nelle nostre paure e non vogliamo vedere oltre. Gesù vuol dirci che tutto ciò che ci ha detto è per la nostra salvezza, ma non è una cosa da quattro soldi!

“Voi scrutate le Scritture, pensando di avere in esse la vita eterna: sono proprio esse che danno testimonianza di me. Ma voi non volete venire a me per avere vita.” Possiamo conoscere tutta la Bibbia, tutta la teologia, tutto il catechismo, ma perdere ciò che conta. Perdere Gesù!

Il cristianesimo non può andare avanti senza Gesù e senza la sua parola che si fa carne nella nostra vita. Oggi ci chiama di ritornare da Lui, aggrapparci alla sua Parola di salvezza. Non conta nulla senza di Lui, ogni cosa ha senso perché c’è Lui, ogni relazione ha senso perché c’è Lui. Ma noi, abbiamo perso Gesù dalla nostra vita? Per chi la nostra via ha senso?

Ognuno risponda a queste domande con semplicità e umiltà del cuore.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno