La sofferenza, la tristezza, la delusione è nel cuore di questi due fratelli che si raccontano cos’è successo.

Avevano delle aspettative, desideravano, ma non è successo così come hanno voluto. E quando tutto sembra finito, Gesù si mette accanto a loro. Non lo riconoscono, sono più fissati alla sua “assenza” che alla sua presenza.

La fede è smettere di rimanere fissi sui sentimenti che ci mettono in centro la sua “assenza”. La fede è ricordarsi della sua presenza, quella per sempre e ovunque. “Egli entrò per rimanere con loro” questo è ciò che conta, la fede è ricordarsi che lui rimane con noi. Lui entra a casa nostra! Entra nel nostro cuore, nel luogo più profondo.

Mentre lui parla, arde il nostro cuore. È Lui che lo accende con il suo infinito amore. La fede è lasciare entrare Gesù nel nostro cuore e lasciare a Lui la nostra vita.

Dargli la mano che ci guidi anche nei momenti di delusione o della tristezza.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno