Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 9 Febbraio 2021

56

E’ fortissima oggi la Parola di Gesu’

Osservano molte altre cose per tradizione “.

Perchè i tuoi discepoli non si comportano secondo la tradizione degli antichi?

In altre parole i farisei stanno dicendo a Gesu’: “ Perchè tu e i tuoi discepoli non fate come si è sempre fatto, come ci hanno insegnato gli antichi? “; “ Perchè volete fare qualcosa di nuovo?

I farisei, spesso, siamo noi.

Il “ si è sempre fatto cosi’ “ è il muro che chiude ogni apertura al nuovo, che blocca sul nascere il cambiamento.

E’ il linguaggio di chi vuole ingabbiare la fede, la Chiesa, in una serie di “ riti “, di “ culti “, di “ gesti “ da ripetersi meccanicamente, perché si è sempre fatto cosi’, senza, magari, neppure sapere cosa significhino quei gesti.

Non importa: li abbiamo sempre fatti e vanno reiterati.

E’ l’esatto opposto della fede.

La fede non è “ rito “, non è “ sterile messa in essere di gesti “ ma è incontro con una Persona e con la sua Parola, una Parola che brucia, che è nuova, differente, e di cui, a primo acchito, si percepisce subito la forza, la novità rispetto a quelle che il mondo, quotidianamente, propina.

La fede, la fiducia in Dio, non ti dice chiuditi, rispetta qualche “ pia tradizione “ ma, in fondo in fondo, fatti gli affari tuoi, ma ti dice: credi in me, osserva i miei comandamenti, cioè AMA.

Questo è quello che ci dice Cristo.

Stiamo quindi attenti.

In nome della “ tradizione “ si rischia infatti di “ annullare la Parola di Dio “, annacquandola, diluendola in riti che la depotenziano e non la rendono efficace.

No.

La parola è forza, è novità, è vita.

E’ grave peccatoannullarla “ anziché “ accoglierla e diffonderla “.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello