Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 8 Settembre 2021

77

Ogni volta che viene proposta questa pagina evangelica il primo pensiero che, credo, venga alla mente di tutti, è: “ Che noia questa lista di nomi!!! “.

Effettivamente il rischio distrazione è dietro l’angolo.

Perchè il Vangelo ce la propone?

Credo perché voglia darci un importante insegnamento: Gesu’ è veramente uomo, è inserito in una storia di uomini, e, come tutti gli uomini, nella sua genealogia non ci sono solo “ santi “ ma peccatori, traditori, omicidi.

Gesu’ si è fatto veramente uomo: questo, credo, sia il messaggio che racchiude questa lunga lista di nomi.

Alla fine della genealogia ecco che viene proposta la storia della “ nascita di Cristo “.

E qui c’è un grande uomo, Giuseppe, che, in uno ad una donna che si è fidata di cio’ che appariva impossibile, ha consentito che il progetto di Dio di mandare suo Figlio sulla terra si realizzasse.

Giuseppe e Maria, come me, come te, come tutti gli altri nomi citati nella pagina, non erano perfetti ma…si sono fidati del “ sogno di Dio “, si sono prestati ad essere suo strumento.

Non a tutti viene chiesto tanto come fu chiesto a loro ma a ciascuno è chiesto di rinunciare ad una parte del proprio io per consentire il realizzarsi del Regno di DIO.

Sono pronto, sei pronto, siamo pronti?

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedenteSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 8 Settembre 2021
Articolo successivodon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 8 Settembre 2021