Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 8 Agosto 2021

125

E’ un Vangelo ricco quello di questa Domenica, che, in continuità con le precedenti, continua a parlarci di Gesu’ “ pane di vita.

Leggendolo tre verbi mi hanno colpito: mormorare, attrarre, credere.

MORMORARE

Significa, letteralmente, “ sussurrare, parlare a bassa voce “, ma, nell’accezione estensiva, quella con la quale viene utilizzato più comunemente, sta per “ s-parlare “ cioè “ parlare male “ di qualcuno.

Perchè parlano male di Gesu’?

Perchè “ non credono “, non riescono a togliersi di dosso il loro “ pre-giudizio “, la catalogazione che ne hanno fatto.

Per loro Gesu’ è il figlio di Giuseppe, il falegname.

Come puo’ dire che è “ disceso dal cielo “ se noi sappiamo chi sono suo padre e sua madre?

E’ un ragionamento quasi “ logico “ ma che li blocca, che non li fa interrogare.

Anche dinanzi ai segni compiuti da Gesu’ non cambiano idea e, pertanto, “ mormorano “.

Stiamo attenti anche noi a non assumere lo stesso atteggiamento.

Dinanzi ai segni evidenti che Cristo ha compiuto nelle nostra vita crediamo in Lui e non stiamo sempre a “ mormorare “ se non ci esaudisce in tutto cio’ che noi vorremmo che Lui facesse.

E’ Lui Dio, non noi: sa meglio di noi quello di cui abbiamo bisogno!!!

ATTRARRE

Si cessa di “ mormorare “ se si è “ attratti da Dio “, se si sceglie, con onestà, riconoscendo i segni della sua presenza, di dargli fiducia.

Attrarre è un verbo forte.

Si parla di “ attrazione “ tra due fidanzati all’inizio della loro storia.

Attrarre significa “ non riuscire a fare a meno di “, “ sentirsi spinti verso una persona “.

Mi chiedo pertanto oggi: sono “ attratto “ da Cristo?

Ritengo la sua frequentazione la cosa più importante, primaria, nella mia vita?

CREDERE

Se Cristo mi attrae, allora crederò, allora mi fidero’ ciecamente, allora comprendero’ che ha vinto anche la morte e che, pertanto, la sua promessa di eternità E’ VERA.

Acquisirà concretezza la frase che dice oggi: “ chi crede ha la vita eterna “.

E’ proprio cosi’.

Chi si nutre del suo pane, che è Lui stesso, sperimenta già l’eternità.

Buona giornata e buona Domenica a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedenteDon Luciano Condina – Commento al Vangelo del 8 Agosto 2021
Articolo successivoDave Hach – Commento al Vangelo del 8 Agosto 2021