Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 6 Giugno 2021

29

La Chiesa festeggia il Santissimo Corpo e Sangue di Cristo.

Il brano proposto è quello dell’Ultima Cena, in cui Gesu’ istituisce il sacramento dell’Eucarestia.

Fermiamoci in preghiera a meditare su questo sacramento e rendiamo grazie a Dio di avercelo donato, di averci dato la possibilità, ogni giorno, in qualsiasi celebrazione, di nutrirci di Lui, Vivo e Vero, presente in quel pezzetto di pane.

A volte mi chiedo se tanti cristiani su rendano conto del valore immenso dell’Eucarestia.

Credo proprio di no perché, altrimenti, non ci sarebbero cosi’ pochi partecipanti alle messe domenicali e, soprattutto, a quelle feriali.

Diceva Santa Teresa di Lisieux: “ Se la gente conoscesse il valore dell’Eucarestia l’accesso alle chiese dovrebbe essere regolato con la forza pubblica “.

Questa Domenica deve quindi essere dedicata a fermarsi, a meditare su questo dono, affinché se ne possa capire la grandezza.

Cosa c’è dietro l’Eucarestia?

TUTTO.
Un assaggio di eternità, la possibilità di potersi nutrire di Cristo, la possibilità di averlo in noi.

Prese il pane e recito’ la benedizione, lo spezzo’ e lo diede loro “.

Lo spezzo’.

Spezzare il pane significa condividere, significa fare comunione, significa spezzarsi, donare una parte di sè al prossimo.

Questo è “ vivere l’Eucarestia “, questo è “ essere Eucarestia “.

E’ spezzarsi come si è spezzato Cristo per noi, è imitazione di Cristo, è vivere il “ come di Cristo “.

Questo è il mio sangue dell’alleanza, che è versato per molti “.

Il sangue di Cristo.

Altro grande dono su cui meditare.

Ci pensi mai che Gesu’ ha versato il suo sangue per te, proprio per te, per fare un’alleanza con te?

Basterebbe questo per essere credente, per comprendere che Gesu’ c’è sempre, che è un tuo alleato e mai un tuo nemico e che, SE VUOI, attraverso quell’alleanza, ti salvi.

SE VUOI.

Questa è la grandezza di Cristo, questa è la bellezza del cristianesimo.

Il suo sangue è versato per “ molti “ ma…non per “ tutti “.

Sei immensamente libero di rifiutare la sua alleanza, di vivere non in comunione con lui, di nutrirti di altri pani e di abbeverarti ad altre fonti.

Riflettici, però: c’è qualcun altro che ha versato il suo sangue proprio per te?

In questa Domenica, pertanto, abbiamo la grande occasione di rinsaldare la nostra alleanza con Cristo.

Nutriamoci di lui, non ci priviamo, quotidianamente, del suo Corpo.

Sperimenteremo una gioia mai provata prima.

Se, fino ad oggi, ci sarà sembrato di camminare, a stento, su una strada dissestata, con Cristo dentro di noi….” ci sentiremo in autostrada “ perché, come diceva il beato Carlo Acutis, l’eucarestia è “ la mia autostrada per il cielo “.

Buona Domenica e…” buon appetito “.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentedon Lucio D’Abbraccio – Commenti al Vangelo del 6 Giugno 2021
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 6 Giugno 2021