Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 6 Agosto 2021

81

Oggi, nel pieno dell’Estate, la Chiesa festeggia la “ Trasfigurazione “ di Gesu’.

Che significa questa Parola e quali sono le condizioni per poterla vivere.

TRASFIGURAZIONE

Trasfigurazione è “ cambiare figura, cambiar faccia, cambiare espressione “.

Dice il testo che il volto di Gesu’ “ brillo’ come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce “.

Gesu’ ha dato a Pietro, Giacomo e Giovanni un “ assaggio di eternità “, ha fatto sperimentare loro la “ bellezza “ che vivremo quando saremo faccia a faccia con l’Amato.

Sono dei privilegiati?

A noi è inibito assistere alla “ Trasfigurazione “?

NO

Anche noi posiamo sperimentare questa “ grande bellezza “.

Quando?

OGNI GIORNO

Cosa???

Dove???

In ogni Chiesa esistente sulla faccia della terra c’è Gesu’, vivo e vero, nell’Eucarestia.

Ogni Messa che viene celebrata, come dice il bravo Don Maurizio Mirilli, è un’ “ anticipazione di Paradiso “ perché c’è la possibilità di incontrare Cristo, di mangiare Cristo, di unirsi, anche fisicamente, a Lui.

Vogliamo parlare poi dell’Adorazione?

Un momento meraviglioso, in cui Cristo è li, vivo e vero, davanti a te, e gli puoi parlare, gli puoi portare i tuoi pesi e le tue gioie.

QUALI SONO LE CONDIZIONI PER POTER VIVERE LA TRASFIGURAZIONE?

Semplicissimo.

Il DESIDERIO DI ANDARE dal “ trasfigurato “.

Basta partecipare quotidianamente alla Messa e vivrai, ogni giorno, la “ trasfigurazione “ di Cristo, che ti porterà a “ vivere da trasfigurato “.

E’ cosi’ complicato?

A me non sembra.

Forse neanche i cristiani si rendono conto di che dono, ogni giorno, possono beneficiare.

Diceva San Pio da Pietralcina: Se gli uomini comprendessero il valore della Santa Messa, ad ogni Messa ci vorrebbero i Carabinieri per tenere in ordine le folle di gente nelle chiese “.

Diceva Santa Teresa di Lisieux: “ Se la gente conoscesse il valore dell’Eucarestia l’accesso alle chiese dovrebbe essere regolato con la forza pubblica “.

Che la pagina odierna possa aprire a tutti gli occhi e faccia comprendere di quanto sia a portata di mano la possibilità di vivere, quotidianamente, l’esperienza della “ trasfigurazione “.

Ti faccio un invito: scegli, in questo tempo di vacanza, di dedicare mezz’ora del tuo tempo alla partecipazione alla Santa Messa.

Sono convinto che….non riuscirai più a farne a meno e, rientrato dalle ferie, riorganizzerai la tua giornata per non perderti più, neanche un giorno, l’incontro con la “ grande bellezza “.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 6 Agosto 2021
Articolo successivodon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 6 Agosto 2021