Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 30 Gennaio 2021

50

Il testo di oggi è di una ricchezza spirituale enorme.

Cerchiamo di cogliere alcuni dei molteplici messaggi in esso racchiusi.

Lo presero con sé, cosi’ com’era, nella barca “.

Significa: Vuoi essere cristiano? Devi accettare il vero Gesu’, cosi’ come è, nella tua vita.

Spesso si tende a farsi un’immagine personale e distorta del Salvatore.

Ognuno coglie ed accoglie solo alcuni dei messaggi di Cristo, quelli che “ sente “ più suoi, glissando sugli altri, che, magari, con presunzione, ritiene “ non giusti “ o, con furbizia, “ troppo impegnativi “.

Non è cosi’.

Cristo si accetta “ cosi’ come è “, nella sua interezza.

Chi trasgredisce anche a uno solo dei comandamenti NON E’ CRISTIANO.

E’ duro?

Forse si.

Nessuno ci obbliga.

Anche Gesu’ lo disse ai discepoli ( Gv 6,67 ): “ Forse anche voi volete andarvene?

Ad ognuno la sua risposta: “ voglio aderire in toto a Cristo o andarmene?

L’adesione “ parzialenon è consentita.

Se scegli di aderire totalmente a Cristo, sappi, però, che sperimenterai anche la sensazione dell’assenza.

A volte, nelle tempeste della tua vita, ti sembrerà che il Signore “ dorma “, che si “ sia dimenticato di te “.

Ti verrà spontaneo allora gridare: “ non t’importa che sono perduto? “.

E’ li’, è nel momento della prova che dovrai resistere, che dovrai tener duro, perché lui c’è, e devi continuare ad aver fede in lui.

In un meraviglioso film, dal titolo “ Miracoli dal cielo “, il pastore di una comunità, ad una madre che sperimentava il “ silenzio di Dio “ a seguito della malattia della figlia, dice le seguenti parole:                “  Non so perché Annabel è malata e non so come questo si concilia con un Dio amorevole. Posso solo dirti che, nella mia vita, dinanzi ai miei problemi, ho sperimentato entrambe le strade, allontanarmi da Dio o avvicinarmi. Ti posso dire che la prima fa stare peggio “.

Questo è Dio, questa è la fede.

Dio non ti spiega il male, il dolore, la sofferenza, che ti fanno sperimentare la sensazione di assenza.

Dinanzi ad esse fa parlare suo figlio, Gesu’ Crocifisso, il quale, attraverso le sue piaghe, ti dice: “ Io ho sofferto e ho illuminato la sofferenza dell’uomo con la potenza della mia Resurrezione

E’ tutto qui.

Sta a te, liberamente, decidere se aderire.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello