Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 3 Ottobre 2021

101

In quel tempo alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, domandavano a Gesu’ se è lecito per un marito ripudiare la propria moglie “.

PER METTERLO ALLA PROVA

E’ l’atteggiamento farisaico di approccio a Cristo che, spesso, utilizziamo anche noi.

Sfidiamo il Signore.

Magari per lungo tempo, quando tutto va bene, quando le nostre vite sembrano tranquille, lo “ mettiamo in disparte “, senza degnarci di una lode, di un ringraziamento per quello che ci dona.

Poi, quando, inevitabilmente, arriva la sofferenza, ci ricordiamo di Lui e gli diciamo: Dove sei? Vediamo che sai fare.

Me lo togli questo dolore, cosi’ mi dimostri che sei veramente quello che dici di essere?

Avvicinarsi a Dio solo per “ metterlo ala prova “ genera un’ immagine distorta di Lui.

Se ti “ avvicini a Lui “ per ascoltarlo, per seguirlo, allora non avrai bisogno di “ metterlo alla prova ” perché già sai, per fede, che Lui c’è sempre, sia nei momenti di gioia che in quelli di dolore.

Gioisce con te, soffre con te.

Ti è vicino, è un tuo amico e gli amici…..non si mettono alla prova!!!

Se sei “ intimo “ di Gesu’ non hai bisogno di fargli domande di cui, per fede e per conoscenza della Scrittura, conosci già la risposta.

E’ lecito ripudiare la propria moglie?

Che domanda è?

Non lo sai che “ Dall’inizio della creazione Dio li fece maschio e femmina e per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una carne sola. Cosi’ non sono più due ma una sola carne “.

Poichè maschio e femmina diventano “ una carne sola “ ripudiare la propria moglie significa….ripudiare sé stessi!!!

Chi conosce il Vangelo conosce la risposta.

Chi conosce il Vangelo sa anche che “ maschio e femmina li creo’ “ e che SOLOmaschio e femmina “ possono essere una “ carne sola “.

Pertanto NON SEI CRISTIANO se ti “ adegui al pensiero comune “ e sostieni, come, purtroppo,   “ va di moda oggi “, che l’unione di due persone dello stesso sesso possa essere equiparata a quella di un uomo ed una donna.

Due uomini o due donne NON POSSONO ESSEREuna sola carne “.

E’ contro la Creazione, è contro il disegno di Dio, è contro la natura.

Questo messaggio devi diffondere se credi, se ascolti Dio, se conosci la sua Parola e, oserei dire, se sei intelligente.

Sostenere il contrario è da idioti, è da coloro i quali ripetono come pappagalli “ slogan “ senza rendersi neppure conto di come funziona la natura!!!

Buona Domenica e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentemons. Giuseppe Zenti – Commento al Vangelo di domenica 3 Ottobre 2021
Articolo successivodon Alfonso Giorgio – Commento al Vangelo del 3 Ottobre 2021