Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 3 Luglio 2021

39

Abbiamo visto il Signore “.

Perchè Tommaso non crede all’annuncio degli altri apostoli?

Perchè dice “ se non vedo non credo “?

Penso che cio’ sia dovuto al fatto che i suoi “ compagni di viaggio “ non fossero TESTIMONI CREDIBILI.

Non gli si puo’ dare torto.

Durante i giorni della Passione di Cristo gli apostoli lo hanno rinnegato.

Dopo la morte del Signore si sono chiusi nel cenacolo per paura che facessero fare anche a loro la stessa fine di Gesu’!!!

Come posso credere a queste persone?

DIDIMO

Spesso, nelle omelie su questa pagina, si fa riferimento a questo termine, che significa gemello.

Viene detto che noi siamo…gemelli di Tommaso perché anche noi “ se non vediamo non             crediamo “.

A me, personalmente, sembra che siamo più “ DIDIMI “, cioè gemelli, degli apostoli, in quanto abbiamo paura di annunciare Cristo, di dire agli altri che siamo cristiani, che la Domenica andiamo a Messa piuttosto che al centro commerciale o al mare, che qualche volta ci concediamo un week-end di spiritualità piuttosto che un week-end in un agriturismo, che facciamo parte di un gruppo di preghiera piuttosto che essere iscritti al “ circolo del burraco “.

Abbiamo paura dell’annuncio perché abbiamo paura del “ giudizio “ del mondo, della mentalità dilagante, abbiamo paura di essere derisi se non addirittura emarginati a causa della nostra appartenenza a Cristo.

E cosi’, a volte, scendiamo a compromessi: e si, che fa se oggi non vado a Messa, vado al pic-nic altrimenti…non mi invitano più; e si, che fa che oggi non partecipo alla catechesi settimanale, c’è la pizza con i colleghi di lavoro, se non ci vado…non mi invitano più.

Se ci “ standardizziamo “, se ci “ omologhiamo “ alle logiche del mondo non saremo mai testimoni credibili di Cristo.

Se diremo pertanto a qualcuno “ abbiamo incontrato il Signore “ avremo, come risposta inevitabile del nostro interlocutore: “ Se non vedo, non credo “.

Avremo fallito, perché colui al quale parliamo non avrà visto in noi una luce, quella luce necessaria a destare in lui il desiderio di Cristo.

Animo, “ Didimi degli apostoli “.

Prendiamo esempio dai nostri “ gemelli “ che, dopo aver visto il “ Cristo Risorto “, cambiarono completamente e, da pavidi che erano, divennero “ super-annunciatori “ della Parola, senza temere neanche più per la loro vita.

Se hai incontrato il Cristo Risorto nella tua esistenza sarai un potente annunciatore della sua Parola.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentePaolo de Martino – Commento al Vangelo di domenica 4 Luglio 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 3 Luglio 2021