Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 26 Settembre 2021

140

Se la tua mano ti è motivo di scandalo, tagliala “.

Se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo “.

Se  il tuo occhio ti è motivo di scandalo, gettalo via “.

Taglia, recidi, spezza, getta via cio’ di te che fa scandalo.

Scandalo significa “ ostacolo “, “ insidia “, “ inciampo “.

Ecco tutto quello che devi eliminare dalla tua vita: cio’ che ti è da ostacolo, da impedimento, da inciampo nel seguire Cristo e la sua Parola.

Ognuno ha i suoi “ scandali “ e, spesso, si “ auto-giustifica “.

A volte si rende anche conto dei suoi errori ma non ha il coraggio di tagliare, di ripartire da un altrove.

E’ questo che, invece, ci invita, con forza, a fare Gesu’.

Non perché ci vuole spaventare ma perché ci vuole “ liberi “, immensamente “ liberi “ da cio’ che ci tiene frenati, da cio’ che ci impedisce di esprimere pienamente noi stessi.

Lo “ scandalo “, inoltre, non solo limita noi stessi ma, addirittura, aziona un circolo perverso che ci porta anche ad impedire agli altri di vivere bene la loro vita.

Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demoni nel tuo nome e volevamo impedirglielo perché non ci seguiva “.

VOLEVAMO IMPEDIRGLIELO

Ecco cosa è scandalo, impedire agli altri di fare il bene.

Ma Gesu’ dice: “ Non glielo impedite:…chi non è contro di noi è per noi “.

E tu, fratello, sorella, da che parte stai?

Dalla parte di Gesu’, che ti vuole “ libero “, o dalla parte del demonio, che gode dei tuoi “ scandali “ perché sa che, senza che tu te ne accorga, essi ti portano lontano da Cristo, lontano dal Regno di Dio e, pertanto, direttamente nella Geenna?

Chiediamocelo, oggi, nel silenzio.

Buona Domenica e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 26 Settembre 2021
Articolo successivodon Gio Bianco – Commento al Vangelo del 26 Settembre 2021