Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 26 Gennaio 2022

162

- Pubblicità -

Designare ed inviare

Ecco cosa fa Gesu’ con ciascuno di noi.

Designare significa scegliere la persona piu’ idonea per lo svolgimento di un determinato incarico.

Significa che ognuno di noi ha una “ vocazione “, ognuno è “ designato “ dal Padre per svolgere un  compito specifico.

Questo ci fa comprendere che tutti siamo preziosi, ognuno è una tessera di quel mosaico meraviglioso chiamato “ Regno di Dio “.

Non deprezziamoci, quindi, se non siamo la “ tessera centrale “, se siamo ( o pensiamo di essere ) solo un “ quadratino secondario “ messo ai margini della composizione.

Il mosaico, senza il nostro “ quadratino “, non è completo, stona.

Alla “ designazione “ segue l’invio.

- Pubblicità -

Cristo ci manda nel mondo a svolgere la nostra missione; ha tanta fiducia in noi che ci manda “ davanti a Lui “.

Perchè questo?

Perchè se saremo credibili, se con il nostro fare saremo testimoni del suo messaggio…… “ Lui arriva “ nel senso che le persone, toccate dal nostro esempio, si accorgeranno che il Regno di Dio è “ vicino “, cioè è “ prossimo “, è nel fratello che ci è accanto.

Non tradiamo mai la nostra vocazione di operai a servizio del Regno.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedenteOmelia di Papa Francesco durante i Secondi Vespri della Solennità della Conversione di San Paolo Apostolo
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 26 Gennaio 2022