Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 26 Aprile 2022

79

- Pubblicità -

“ Dovete nascere dall’alto “.

Nicodemo, Maestro in Israele, non comprende e chiede: “ Come puo’ accadere questo? “

Ma che significa “ nascere dall’alto “?

Significa “ diventa cio’ che sei “, “ cio’ per cui sei fatto “.

Sei fatto per l’ “ alto “, per essere figlio di Dio, tanto è vero che sei stato creato a immagine e somiglianza del Signore.

Ecco cosa vuol dire quella meravigliosa espressione.

Cio’ è possibile grazie allo Spirito di amore che Dio ti dona e che ti consente di operare come Lui, di fare tuo il suo modo di pensare e di agire.

- Pubblicità -

L’amore di Dio riversato in te ti rigenera, ti spinge ad abbandonare sempre di piu’ l’uomo vecchio, posseduto dal peccato, e ad assumere la tua vera identità di figlio.

Diceva il beato Carlo Acutis: “ Tutti nasciamo come originali ma molti di noi vivono e muoiono come fotocopie “.

Non limitiamoci ad essere “ fotocopie di noi stessi “ ma lasciamoci guidare dallo Spirito a diventare cio’ che siamo, cio’ per cui siamo al mondo.

E’ il modo per “ nascere dall’alto “.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentePaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 26 Aprile 2022
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 26 Aprile 2022