Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 25 Maggio 2022

86

- Pubblicità -

“ Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso “.

La fede è un cammino graduale.

Necessita di una sequela che porta, giorno dopo giorno, ad innamorarsi del cammino e ad accettarne, a mano a mano, anche le parti complesse, i “ pesi “, nella certezza che il Signore ci accompagnerà anche in quei momenti.

L’aiuto, in questo nostro percorso, ce lo fornisce lo Spirito Santo, lo Spirito di Verità, il quale ha il compito di “ annunciare “ tutto cio’ che avrà udito dal Figlio.

Come dicevo ieri, allora, invochiamo lo Spirito nei momenti di difficoltà, nei momenti in cui il Signore ci sembra lontano, e lui “ ci annuncerà “ la Parola giusta per quel momento, quella Parola che ci consentirà di non arrenderci e di continuare, con fede, nella nostra sequela, certi che Dio ci è accanto.

Buona giornata e buona invocazione dello Spirito a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

- Pubblicità -

Foto: mia.

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 25 Maggio 2022
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 25 Maggio 2022