Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 25 Maggio 2020

221

Abbiate coraggio, io ho vinto il mondo

Che grande carica queste Parole di Gesu’ per tutti noi.

Essere cristiani in un mondo “ scristianizzato “ non è semplice.

Il rischio di “ lasciare solo Gesu’ “ è concreto.

Se si vive in un contesto ove già parlare della propria fede ti porta, se ti va bene, ad essere ignorato o deriso, figurarsi cosa comporta il “ vivere la fede “, il fare delle scelte “ controcorrente “ nel nome dei principi evangelici, dei comandamenti che si è scelto, liberamente, quali pietre miliari su cui fondare la propria vita.

E’ duro perché spesso ci si sente soli in un contesto che ti dice “ chi te lo fa fare , cogli le occasioni che ti capitano, imbroglia, pensa a te stesso, a fare soldi, a procurarti amici importanti che ti aiuteranno “.

Questo “ sentirsi soli “ spesso induce a “ lasciar solo “ Gesu’, ad abbandonarlo, cedendo alle lusinghe del mondo.

Stiamo attenti a cedere perché dietro l’apparente momento di “ consolazione “, in cui ci sentiremo “ accolti dal mondo “, scopriremo di essere veramente soli perché avremo tradito l’unico che può darci pienezza.

E, allora, le sue Parole ci siano d’aiuto nel momento in cui siamo sfiduciati, perseguitati, vicini a cedere alla tentazione: “ abbi coraggio “, “ io ho vinto il mondo “; cio’ significa che qualsiasi tribolazione ti affliggerà non sarà mai superiore alle tue forze perché accanto a te c’è chi ha vinto il mondo e ti ha donato le sue Parole di vita eterna con cui anche tu puoi vincere la morte che viene dal peccato.

Abbiate coraggio: io ho vinto il mondo “.

Mi vengono in mente le parole, con cui chiudo, del grande San Giovanni Paolo Secondo, di cui in questi giorni si è celebrato il centesimo anniversario della nascita: “ Non abbiate paura, aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo “.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.