Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 22 Novembre 2021

23

“Vide i ricchi che gettavano le loro offerte “

“Vide anche una vedova povera che gettava due monetine “

GETTARE

È il verbo che accomuna l’azione dei ricchi e quella della “vedova povera “.

Ma l’oggetto del “gettare “è differente.

I ricchi gettano via il “superfluo “, ciò il cui fare a meno non produce alcun significativo cambiamento nella loro vita.

Lo fanno quindi per “vana-gloria “, per far vedere a tutti come sono bravi, generosi.

A questi “ricchi “assomigliamo un po’ noi quando mettiamo, la Domenica, durante la messa, ben 5 euro, se non addirittura 10, nel cestino dell’offerta.

Ci sentiamo più bravi del nostro vicino di banco che ha messo una monetina da 50 centesimi e certamente lo etichettiamo pure quale avaro, senza neppure conoscerlo.

La “povera vedova “getta le sue due monetine, che rappresentavano “ tutto quello che aveva per vivere “.

Il suo gettare è allora un “gettarsi “ nelle mani del Padre Misericordioso, è un affidarsi alla Provvidenza, è un dire a Cristo: ti dono quello che sono e quello che ho, mi fido di te.

Che l’atteggiamento di questa “povera vedova “ diventi il nostro.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentep. Enzo Fortunato – Commento al Vangelo del 22 Novembre 2021
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 22 Novembre 2021