Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 22 Maggio 2022

109

- Pubblicità -

“ Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me “.

Non puo’ esserci messaggio piu’ chiaro.

Come si puo’ affermare di essere “ cristiani veri “?

Lo siamo se…il mondo ci odia!!!

Se non abbiamo problemi, se non siamo perseguitati, se non siamo derisi, significa che ci siamo conformati al modo di pensare del mondo.

Sorge spontaneo porsi una domanda: ma perché il mondo odia cosi’ tanto i cristiani, coloro che testimoniano l’agire, il pensare, il vivere di Gesu’?

Perchè, dice Cristo, “ non conoscono colui che mi ha mandato “.

- Pubblicità -

Chi non conosce Dio, chi non ha relazione con Lui, non riesce proprio a comprendere chi imposta la propria vita sull’amore, sulla mitezza, sul perdono, sul servizio.

Ritiene follia questo modo di vivere ed odia chi lo osserva perché gli mette dinanzi agli occhi che esiste un modo diverso di condurre la propria esistenza, che non è detto che bisogna conformarsi al “ cosi’ fan tutti “.

Facciamoci oggi questa domanda: siamo mai stati perseguitati per i nostro essere cristiani?

Se la risposta è positiva…siamo sulla buona strada.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedentedon Lucio D’Abbraccio – Commento al Vangelo del 22 Maggio 2022
Articolo successivodon Alessandro Dehò – Commento al Vangelo del 22 Maggio 2022